Rete informale dei giovani del Comune di Roma

Il Consiglio dei Bambini e dei Ragazzi del Municipio II

Un Consiglio è un organo di rappresentanza che viene eletto a suffragio universale da tutti i giovani, residenti o domiciliati nel territorio municipale.


Potranno candidarsi alle elezioni del Consiglio, ragazze e ragazzi frequentanti le scuole aderenti del Municipio II di Roma Capitale.

Gli eletti resteranno in carica per due o tre anni, in base al regolamento adottato dal Municipio.

 

I Consigli sono, dunque, organismi di rappresentanza democratica di tutti i giovani residenti nel territorio di riferimento, con funzioni consultive di natura preventiva e obbligatoria su tutti gli atti amministrativi, varati dal Municipio, che riguardano i giovani.

 

Il Consiglio dei Giovani è tenuto a mettere in atto delle iniziative autonome per promuovere la partecipazione dei giovani alla vita "civica" del proprio municipio;

  • per informare i giovani sulle attività dell'ente locale e su quanto li riguarda da vicino (come per esempio i programmi comunitari per la gioventù);
  • per elaborare progetti a livello locale, nazionale ed europeo in maniera autonoma o in collaborazione con associazioni, altri enti e organismi.

Allora cosa aspetti... partecipa anche tu in prima linea!!

Sei un giovane cittadino.....

partecipa e supporta anche tu l'azione di buon governo del tuo

Nuovo Sindaco

2016

Gli Istituti Comprensivi Partecipanti

I.C Via Boccioni - Prof.ssa D’Angeli

I.C. Fratelli Bandiera - Prof.ssa Sciacca

I.C. Winckelmann - Prof.ssa D’Aponte

I.C. Falcone Borsellino - Prof.ssa Di Leo

I.C.Via Volsinio - Prof.ssa Stefanelli

L'idea in sintesi dei ragazzi

Nome Partito:

"Fare per crescere"

 

Il mondo conoscerete, Nuovi progetti realizzerete.

Candidato a Sindaco: Giacomo Barbera

Candidato a Vice: Benedetta Munno

Un sito nel Municipio dedicato all'aggregazione e alla Socializzazione giovanile

 

Un "Centro Ricreativo Autogestito Permanente"

In cui

“Realizzare diversi laboratori nelle scuole con ragazzi provenienti da diverse parti del mondo,

Raccogliere le diverse esperienze in un giornalino”